Il mondo è stupefacente

Wislawa Szymborska Proprio così, Wislawa Szymborska ha detto che “il mondo è stupefacente”. Lo ha detto il 7 dicembre 1996, nel discorso tenuto in occasione del conferimento del Premio Nobel per la Letteratura.
E se lo dice un premio Nobel… 🙂
Per chi non sapesse niente di lei, Wisława Szymborska è una delle piú grandi poetesse dei nostri tempi, ma sembra che non voglia farlo sapere. Tra i lettori accaniti c’è chi ha letto la sua straordinaria produzione poetica eppure, quasi nessuno, ha mai assistito ad un suo passaggio in televisione o ascoltato la sua voce per radio o riconosciuto una sua fotografia su un giornale.
E io…. appartengo a quella categoria 😉
Passata tra le mani varie volte, alla fine c’è rimasta per lasciarsi assaporare con le pagine di Letture facoltative, dimostrandomi che un grande scrittore può fare grandi cose anche con “materiali di scarto”.
Un’opera questa, nella quale la Szymborska dimostra come la lettura sia “una cosa che viene dal cuore”.
Stupende queste parole: “In quanto un pò all’antica, ritengo che la lettura sia il più bel passatempo mai escogitato dall’umanità. L’homo ludens danza, canta, si produce in gesti pieni di significato, assume pose, si acconcia, banchetta e celebra elaborate cerimonie. Non voglio sottovalutare l’importanza di simili passatempi – senza, la vita umana scorrerebbe con una monotonia inimmaginabile e forse andrebbe allo sbando. Tuttavia si tratta di azioni di gruppo su cui aleggia , più o meno percettibile, quel certo odore da addestramento militare collettivo. Con un libro in mano, l’homo ludens è libero. Almeno nella misura in cui gli è concesso esserlo. E’ lui a stabilire le regole del gioco, obbedendo alla propria curiosità. Gli è dato di leggere sia libri intelligenti, dai quali apprendere qualcosa, sia libri sciocchi, perchè anche da quelli è possibile ricavare informazioni. E’ libero di non leggere un libro sino alla fine e di cominciare un altro dall’ultima pagina, risalendo verso l’inizio. E’ libero di farsi una risatina là dove non è previsto, o di soffermarsi inaspettatamente su parole che poi ricorderà per tutta la vita”
Quindi, mettiamoci in moto e andiamo in cerca di ciò che riesce a stupirci!!

Una bella intervista tra le pagine del blog di Minimum fax

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...