Fate finta di essere normali

Little Miss SunshineLa settimana comincia e il Lumachino ritorna più sorridente che mai…sarà per il tranquillo weekend trascorso a base di sognanti letture e dolce far niente o forse, per le ennesime risate fatte riguardando un film che adoro, Little Miss Sunshine? 🙂
Se non lo avete mai visto…male, moooolto male….dovete assolutamente rimediare!
Volete ridere? Qui il sorriso è assicurato!
Volete piangere? Tranquilli/e, la lacrimuccia ci scappa…
Volete meditare sul mondo di oggi, sulle sue incongruenze, sull’amaro che la vita, a volte, vi lascia in bocca? Eccovi servito un furgoncino Volkswagen e sei personaggi allegramente sfigati, pronti a restituirvi un briciolo di forza, coraggio e buonumore per affrontare le seccature della vita.
Protagonista di questo miracolo, la famiglia Hoover, la quintessenza di ciò che la società contemporanea apostroferebbe come “perdente”.
Il papà Richard, maniaco dell’autostima che tiene corsi a cui non partecipa nessuno che si illude di veder pubblicata la sua teoria dei “nove passi”; il figlio adolescente Dwayne, in odio verso il mondo (tranne Nietzsche) che ha promesso di non aprire più bocca finché non entrerà nell’aeronautica; il nonno Edwin, un vecchietto sboccacciato che si diletta con riviste porno e sniffando eroina; lo zio Frank, omosessuale studioso di Proust che si taglia le vene dopo aver perso lavoro e fidanzato; ed infine, la mamma Sheryl, intenta a convincersi che in famiglia vada tutto alla grande, mettendo due belle fette di prosciutto sugli occhi.
In mezzo a tutto questo vortice di disperazione, la mia stella cometa :-), la piccola Olive, un sorcetto biondo fissato con i concorsi di bellezza a cui capita di essere ammesso alla finale di Little Miss Sunshine.
Non vi dico altro sennò svelo tutto il divertimento 😉 …

Quindi il mio consiglio più grande per oggi, anche se fuori c’è la nebbia e il freddo vi entra nelle ossa :“Sai una cosa? Vaffanc**o ai concorsi di bellezza… In fondo, la vita è tutta un fottuto concorso di bellezza dopo l’altro… Il liceo, l’università, poi il lavoro… vaffanc**o! E vaffanc**o l’accademia aeronautica… se voglio volare, il modo di volare lo troverò… fa’ la cosa che ami e vaffanc**o il resto!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...