Una specialità che fa storia

BicerinIl Lumachino vi aveva detto che cominciava i suoi festeggiamenti per il 150° ed eccomi pronta a cominciare la settimana da vera “sabauda” golosa e goduriosa 😀
La specialità del giorno è il Becerìn! (come ne avrei voglia ora, una carica di energia perfetta per reggere al meglio questo nuovo pomeriggio lavorativo, dopo la levataccia mattutina delle 4.30 😦
Alle origini di questa bevanda, la bavareisa, servita nel ‘700 nei migliori caffè torinesi. Una golosissima bevanda calda con caffè, cioccolata e crema di latte (il cameriere portava gli ingredienti in bicchierini serparati e il cliente faceva il suo mix). E’ nell’800 che si afferma questa sua evoluzione prêt-à-porter: il bicerìn 🙂 (dal 2001 è riconosciuto come “bevanda tradizionale piemontese”).
Prepararlo è un’arte: occorre versare delicatamente in un grosso bicchiere di vetro uno strato di cioccolata calda, uno di caffè e uno di panna. Nei migliori caffè il bicerìn è servito con le “stisse”, tre bicchierini con caffè, cioccolato e panna per aggiustarne il sapore. Si accompagna poi coi golosi “bagnati“, dolcetti tipici da intingere.
Non sò voi, ma a me è venuta una gran voglia di fare merenda nello scrivere questo post 😉
Chi mi porta allora un buon becerìn quassù al banco dei dipartimenti della San Giorgio? 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...