Leggere

Magnolia in fiore

Al parco, coccolata dai raggi del sole, seduta appoggiata ad un bell’albero tra un mare di margherite a leggere!!!
Ma cosa posso volere di più dalla vita?! 🙂

I migliori compagni di viaggio sono i libri:
parlano quando si ha bisogno,
tacciono quando si vuole silenzio.
Fanno compagnia senza essere invadenti.
Danno moltissimo senza chiedere nulla.
T. Terzani

Magnolia in fiore

Come mi piacciono queste due foto che ho scattato 😀
Incrociamo le dita per domani… ho voglia di sbizzarrirmi con la macchina fotografica!

Annunci

9 Pensieri su &Idquo;Leggere

  1. oh che meraviglia!! cri, cri, che foto!! la primavera passa così velocemente… sboccia tutto da gennaio ad ora, con forza e passione…e in un attimo è già finita… arriva l’estate… godiamocela, invece, così, con foto come le tue e occhio attento ai piccolissimi dettagli…fiori che esplodono da un momento all’altro!
    brava…
    hai letto la mia mail per le lezioni d’inglese? se ti par troppo intenso, recuperare, si fa con clama, non problem!(però era bello tentare, no?detto sottovoce)
    sere

  2. “Gonne che fasciano un po’ troppo”, “pantaloni che tirano sui fianchi”, è l’inevitabile prezzo da pagare per coloro che hanno scelto la nobile via dell’accrescimento interiore, la coltivazione della mente e dello spirito piuttosto che quello del proprio corpo.Oserei dire che il principio “mens sana in corpore sana” tanto caro agli antichi latini,sia destinata a rimanere solamente una bella enunciazione ideologica e di principio, nella realta due strade che tendono irrimediabilmente a dividersi.

    In questo contesto mi permetterei di contestare anche una delle affermazioni di Terzani sui libri: “danno moltissimo senza chiedere nulla” al contrario, chiedono molto,in una società come l’attuale, dove rischio emarginazione, si accettano sempre meno persone che non siano palestrate e/o in perfetta forma fisica. Almeno che l’approccio alla lettura dei libri non sia anch’essa da interpretare in puro senzo consumistico, usa e getta, dove tutto entra e scivola via senza lasciare traccia.

    “Al parco, coccolata dai raggi del sole, seduta appoggiata ad un bell’albero tra un mare di margherite a leggere!!!

    La meditazione è il contrario dell’azione!

    MADDOX

    • Sono talmente convinta che il libri chiedano molto da averci costruito la mia professione!
      Se poi lo posso fare in una realtà fantastica e stimolante come la biblioteca in cui lavoro… 🙂

      • Si, ho letto, lei di professione fa’ la bibliotecaria.
        Certamente lavorare in un ambiente circondata da scaffali pieni dell’oggetto della propria passione può risultare estremamente gratificante, ma il pericolo può risiedere proprio in questo. Vi sono abili pasticceri che dopo anni di notti passate a confezionare succulenti torte per i propri clienti non solo non hanno minimamente la voglia di assaggiare i dolci da loro preparati ma ne sono talmente nauseati che non sopportano più neanche il loro odore. Questo perchè per svolgere al meglio la propria professione molto spesso si è costretti ad agire con distacco, con razionalità, ad arrivare a compromessi.
        Tutto il contrario delle passioni che per non esaurirsi non possono essere in alcun modo catalogate, riordinate, recintate;
        Ma devono fluire, sgorgare libere, a volte straripare.

        Tutto questo per dire che avere per le mani un libro non significa nulla se non si ha la possibilità di trarne le giuste emozioni e riflessioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...