Prossima missione? BiblioRider

La settimana comincia con un super impegno! Devo vestire i panni di “teacher” e provare a spiegare ai colleghi della rete bibliotecaria presso cui lavoro il mondo degli e-book e dei dispositivi dedicati.
Che dirvi!PANICO!!!! Con i bambini e i ragazzi questi argomenti sono più facili da trattare, in questo mondo “social” e tecnologicamente avanzato” loro ci sono nati, ci spippolano ad ogni occasione 🙂
Con alcuni dei miei colleghi invece, allergici persino alla posta elettronica…difficile fare previsioni!!! Parlare di formati proprietari, programmi di conversione, piattaforme di acquisto, licenze e progetti cooperativi…AIUTOOOOO
Che fare allora? Mi travesto da Biblio Rider, (sostituiamo le tette di Lara Croft con un bel paio d’occhiali ;-)), penna in mano e EBR in tasca, e addento una fetta dell’ultima torta sfornata 🙂

Crostata di mele e pere alla vaniglia (dal libro Torte di mele)
Per la frolla
300 g di farina
100 g di burro
100 g di zucchero a velo
1 uovo e 2 tuorli
1 pizzico di sale
Per il ripieno
4 pere
4 mele
70 g di burro
1 baccello di vaniglia

Preparare la tipica pasta frolla e conservarla in frigo ben avvolta nella pellicola.
Sbucciare le pere e le mele, conservandone due con la buccia e tagliatele a fettine regolari, raccoglietele in due contenitori diversi e conservate il succo che rilasceranno.
Accendete il forno a 180°C. Sciogliete il burro in un pentolino con il baccello di vaniglia aperto e raschiato, fate attenzione che non cuocia, e, appena sciolto, toglietelo dal forno.
Stendete la frolla in un disco di spessore regolare e rivestite una teglia da crostata ben imburrata, livellate i bordi con il mattarello e ripercorrete con le dita le scanalature del bordo. Punzecchiate con i rebbi di una forchetta il fondo della torta quindi poggiateci, a strati alterni, le mele e le pere, cominciando dalle mele. Su ogni strato versate un cucchiaio abbondante di zucchero. Terminate con la pera e la mela non sbucciate. Eliminate il baccello di vaniglia e unite il burro sciolto al succo di mele-pere, poi con questo composto bagnate la torta. Infornate per circa 1 ora e 15 minuti.

“Il testo elettronico che non ha bisogno di pagine può tranquillamente accompagnarsi alla pagina che non ha bisogno di elettricità; l’uno non deve necessariamente escludere l’altra per servirci al meglio. L’immaginazione umana non è monogama né deve esserlo.” (La biblioteca di notte)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...