GAP ovvero…

Crostata ai pistacchi
Il divertimento di dar vita al “Gruppo d’Acquisto Pasticcioni” 😀
Prendete la piattaforma social per eccellenza, mettete insieme un gruppo accomunato da una passione e vedrete cosa si può scatenare! Noi abbiamo cominciato con un sacchetto farina, quindo ci siamo messi in viaggio con le bacche di vaniglia e ora ci siamo tuffati nel mare dei pistacchi! Prossimo lido? Non oso immaginare 😀 (la mia dispensa mi implora di meditare profondamente – “Se mi riempi poi non ti lamentare se ti ritrovi travolta”)
Con il mio kilo di pistacchi cosa ho cominciato a sfornare? Ovviamente una crostata ai pistacchi con crema di fragole (la ricetta l’ho trovata nel numero di maggio della rivista Cucina naturale)
Ingredienti
600 g di fragole
200 g di farina semintegrale
100 g di zucchero
100 g di pistacchi
1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata
1 cucchiaino di agar agar
1 cucchiaino di lievito per dolci
6 cucchiai di olio evo o di girasole

Mescolate la farina con metà zucchero, il lievito e i pistacchi tritati finemente, tranne uno-due cucchiai da usare per la decorazione. Formate la classica fontana e versate nel centro l’olio e poca acqua, quindi impastate con cura per qualche minuto. Formate una palla con l’impasto, copritelo e lasciatelo riposare per 30 minuti.
Pulite le fragole, mettetene da parte 5 o 6 per la decorazione, tagliate le restanti a pezzi e frullatele insieme con la scorza di limone. Dovete ottenere rapidamente una crema molto fine.
Scaldate in un pentolino 200 ml di acqua con lo zucchero restante fino a farlo sciogliere del tutto; prima di arrivare a ebollizione unite l’agar agar, riducete la fiamma e proseguite per 2-3 minuti sempre mescolando. Filtrate lo sciroppo ottenuto e incorporatelo alla crema di fragole, che comincerà ad addensarsi.
Stendete la pasta riposatae con questa rivestite una tortiera per crostate da 24 cm oliata e infarinata, bucherellate il fondo e informate in bianco a 180 °C per 15-20 minuti.
Lasciate raffreddare la crostata e poi farcitela con la crema di fragole, quindi sistematela in frigo allo scopo di far addensare ulteriormente la crema di fragole.
Per decorare: affettate per il lungo le fragole messe da parte e disponetele lungo il bordo assieme ai pistacchi e alle scaglie di cioccolato

Annunci

Un pensiero su &Idquo;GAP ovvero…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...