Biblioteca

Tramonto
È il luogo in cui andare a cercare una guida su Abu dhabi, perché senti nostalgia per quel fratello che lavora lontano in un grandissimo albergo;
è la fortuna di scovare sullo scaffale il libro de Il mago di Oz dal quale non riesci più a staccarti per quanto ti appassiona;
è la porta magica da varcare per ritrovare il sorriso smarrito a causa di una paura;
è il tavolo attorno a cui sedersi quando si è stanchi per scoprire cosa combinerà un leone grande e buono ma dal ruggito potente;
è la giornata fuori dalle mura scolastiche, la gita in treno condita di piccoli passi e grandi entusiasmi;
è un selfie in compagnia tra gente che passa e sorride;
è una sorpresa nascosta;
è un ricettario speciale fatto di pasta, pizza, muffin e patatine
è tornare a casa e sentire ancora tante emozioni…

Una torta col sorriso

Torta Fragola Hanno fatto tutto loro in un sabato a pranzo. “Zia, ma la torta deve avere il sorriso e degli occhi che ti guardano”. Giustissimo e allora…. zzzacchete! Torta Fragola si fa bella e sorridente ed è pronta per essere gustata!
Per la base
3 uova
90 g di zucchero
90 g di farina
Per la farcitura
250 g di fragoline
200 ml di yogurt greco
2 cucchiai di zucchero
zucchero a velo per la decorazione

Riscaldate il forno a 180°C. In una ciotola cominciate a sbattere le uova con lo zucchero. Continuate a montare il composto a bagno maria in una pentola, che avrete riempito per metà di acqua, fino a quando raggiungerà la temperatura di 45°C. Raggiunta questa temperatura, togliete la montata dal fuoco e continuate a sbattere con le fruste fino a che il composto si sarà raffreddato e avrà raddoppiato di volume (la consistenza sarà simile a quello dell’impasto della meringa). Setacciate la farina e delicatamente aggiungetela al composto usando una spatola con movimenti dal basso vero l’alto. Versate l’impasto in uno stampo da 20 cm di diametro imburratto e infornate per circa 20 minuti. Laciate raffreddare terminata la cottura.
Nel frattempo montate lo yogurt con 2 cucchiai di zucchero. Tagliate a pezzetti le fragole, lasciandone da parte 6/7 per la decorazione.
Tagliate la torta in tre strati e farciteli con la crema di yogurt e le fragole spezzettate. Decorate con le fragole lasciate da parte e spolverando con lo zucchero a velo.

Mai arrendersi al primo tentativo

Fette biscottate Ci avevo provato una volta usando la ricetta di Anice e cannella ma non ero rimasta contenta del risultato. Buonissime ma …
Allora ho pensato: “Se provassi a cercare tra gli scaffali della mia fantastica rete bibliotecaria? Magari…” E sapete come è andata a finire? L’ho trovatoooo!! Ho puntato sul maestro Montersino e nel suo “Croissant e biscotti” ho pescato una nuova ricetta e ho riprovato a fare le fette biscottate!
Risultato? Buonissime e la forma perfetta è sempre più vicina😀
Ingredienti
625 g di farina 00
100 g di zucchero semolato
75 g di burro
5 g di sale
2 uova
250 g di latte intero fresco
30 g di lievito di birra

Lavorate in una ciotola la farina, le uova, lo zucchero e il lievito di birra sciolto nel latte tiepido; quando l’impasto sarà omogeneo aggiungete il sale e completate con il burro ammorbidito, poco alla volta; impastate fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo ed elastico.
Formate dei filoni e disponeteli negli appositi stampi imburrati e infarinati, riempiendoli fino a quasi metà; coprite con il coperchio a incastro (potete benissimo utilizzare gli stampi da plum-cake) e lasciate lievitare a una temperatura di 28°C per circa un’ora o comunque finché l’impasto raggiunge il bordo. Mettete in forno a 210°C per 50 minuti circa, quindi toglietele dallo stampo, aspettate che il pane si raffreddi e tagliatelo a fette di 0.5 cm di spessore. Tostate le fette in forno a 180°C. Una volta fredde conservatele in sacchetti ben chiusi.

Piccole tentazioni

Crostata alle meleA certi libri non so resistere. Li vedo e devo subito portarli a casa e provare😀 Così è stato con “I dolci di casa mia” di Maurizio Santin
E da dove potevo cominciare se non dal più classico dei classici?! Eccovi la sua specialissima crostata di mele
Per la pasta frolla
500 g di farina 00
300 g di burro morbido
240 di zucchero
10 g di miele
100 g di farina di mandorle
90 g di uova
i semi di 1/2 bacca di vaniglia
1/2 cucchiaino di sale
Per il ripieno
4 mele grandi
40 g di zucchero
40 g di burro
30 g di pinoli
50 g di uvetta sultanina
cannella in polvere a piacere
2 biscotti secchi tipo digestive

Setacciate nella ciotola 250 g di farina. Aggiungete lo zucchero, il burro a pezzetti, i semi di vaniglia, il miele, le uova e la farina di mandorle. Iniziate a lavorare gli ingredienti fino a ottenere un composto quasi amalgamato. Incorporate quindi il resto della farina setacciata e il sale e continuate a lavorare finché il tutto non sarà ben omogeneo. Formate un panetto e avvolgetelo nella pellicola. Fate riposare la pasta in frigo per almeno 12 ore.
Sbucciate le mele e tagliatele a tocchetti. Sciogliete una noce di burro in una padella, aggiungete lo zucchero e la cannella in polvere; caramellate le mele, spadellando, e unite i pinoli e l’uvetta. Cuocete finché il liquido rilasciato dalle mele è stato assorbito (la frutta deve comunque rimanere soda)
Stendete la frolla (io ne ho usata 2/3 – con quella che avanzava ci ho preparato una serie di crostatine con la marmellata) e rivestitene uno stampo da crostata da 26 cm di diametro. Sbriciolate sul fondo i due biscotti secchi (io li ho sostituiti con 2 bei cucchiai di pangrattato), riempite con il composto di mele, uvetta e pinoli e cuocete in forno a 170°C. Lasciate raffreddare e spolverate di zucchero a velo.

Dolce pangrattato

Torta di pangrattato e cioccolato
La domenica senza dolce per me non è domenica
Aggiungetevi il fatto di dover lavorare, perché la tua biblioteca ospita un festival letterario dedicato al giallo…
Diventa pertanto obbligatorio dover sfornare qualche cosa da poter condividere con i colleghi con cui condividerai la giornata!
Idea stuzzicante quella trovata sfogliando l’ultimo numero de La cucina italiana🙂
Pangrattato al posto della farina per un dolce dall’aspetto già golosissimo perché tutto cioccolatoso! Gnam!!
Ingredienti
125 g di zucchero
125 di cioccolato fondente
125 g di burro
125 g di pangrattato
2 tuorli
2 albumi

Battete 2 tuorli con 65 g di zucchero, unitevi il pangrattato, quindi aggiungete anche il cioccolato, precedentemente fuso a bagno maria con il burro, e amalgamate.
Montate a neve i due albumi con 60 g di zucchero. Incorporatevi delicatamente il composto di pangrattato e cioccolato. Versate il composto in una tortiera bassa (23 cm di diametro) coperta con carta da forno e infornate a 180° per 30-35 minuti.
Servite la torta spolverizzata con zucchero a velo.
Per renderla più golosa? Accomagnatela con una crema inglese o una crema al cioccolato